Il cane che guardava le stelle

Il cane che guardava le stelle

Image

Su cosa sto lavorando?
Risposta semplice: Theodorus Van Gogh.
Ma non si chiamava Vincent? Direte voi. Non mi sono sbagliato, voglio proprio parlare di Theo, ed esattamente in questo momento pieno di film, documentari, mostre interattive e quant’altro sul buon vecchio Vincent.
Vincent Van Gogh padre della pittura moderna.
Vincent Van Gogh l’affascinante ribelle.
Vincent Van Gogh il genio maledetto.
E Theo Van Gogh? Il fratello minore che l’ha supportato e mantenuto permettendogli di diventare l’artista che tutti conosciamo, che cosa sappiamo di lui? Cosa pensava Theo, mentre andava in ufficio tutte le mattine, cenava con la famiglia, diventava una persona rispettabile ma così terribilmente normale, cosa deve aver provato a vivere accanto alla strabordante energia del fratello? Quanto deve averlo amato e quanto, in fondo, deve aver sofferto?
E io, quante volte mi sono sentito piccolo accanto a persone che mi sembravano brillanti nel loro talento, quante volte mi sono sentito inadatto e scomodo anche solo a stargli vicino?
E ognuno di noi, quante volte ha dovuto fare i conti con l’oscuro fantasma della mediocrità? Quanta paura abbiamo di essere considerati l’altro, la spalla dell’eroe, il nulla?
Da queste domande parte il mio lavoro, intrecciato alle lettere che Vincent ha scritto al fratello per tutta la vita. Una piccola curiosità: nell’edizione italiana le lettere sono solo di Vincent. E dunque, cosa potrebbe aver risposto Theo a quelle parole così dense di emozioni, divagazioni e offese?
Questo lavoro è fatto anche di scambi con amici e colleghi, di letture infinite, scrittura e riscrittura, auto-sabotaggi e dubbi, di mostre, film e gadget dal dubbio gusto estetico e di tante prove in sale che porteranno al debutto di questo lavoro nei primi mesi del 2019. Incrociamo le dita!

Marco Gottardello

Theo – Storia del cane che guardava le stelle
Di e con Marco Gottardello
Drammaturgia di Debora Benincasa
Regia di Amedeo Anfuso

Video source missing